MagnamagnaPizzeriePizza classica

Campania in Bocca – Mercato San Severino (SA)

Il venerdì prima di Pasqua, non potevamo farci mancare una pizza visto che non la mangiavamo da quasi due settimane, causa nostra partenza per Ginevra.
Per l’occasione, abbiamo deciso di provare la pizza di Campania in Bocca a Mercato San Severino (SA).
Senza prenotare, abbiamo comunque trovato un tavolo.

Il locale si divide in due sale, una più ampia con i tavoli normali e le sedie, ed un’altra più intima con tavoli alti e sgabelli. Noi abbiamo preferito la seconda.

Il menù è molto ricco. Oltre alla pizza, è possibile mangiare anche la carne.
Dopo una rapida occhiata allo stesso, siamo pronti con le ordinazioni.
Tuttavia, tra il momento dell’ordinazione e l’arrivo a tavola di quanto richiesto è passata una buona mezz’oretta, nonostante il locale non fosse pieno e non ci fosse caos.
Inoltre, il cameriere è dovuto ritornare al tavolo per richiederci la comanda che non si era segnato, nonostante fosse dotato di un tablet per prendere le ordinazioni.

A parte questo, la serata è proseguita piuttosto bene. Il personale è alle prime armi, la pizzeria è aperta da poco e quindi giustifichiamo queste mancanze.
Ritornando alle nostre scelte, abbiamo voluto fare innanzitutto un assaggio di fritti: frittatina di tagliatelle al ragù napoletano (3,00€) e crocche con porcini e noci (2,50€), entrambi artigianali e davvero deliziosi. Ottime soprattutto le patate utilizzate per la preparazione del crocche.

Il menù prevede anche una pagina dedicata interamente alle polpette, anche queste fatte rigorosamente in casa. Non potevamo non assaggiarle, data la nostra passione per le stesse. Noi abbiamo scelto delle buonissime polpette di vitello al ragù (2,50€ per 3pz), servite in un tegamino. L’unica pecca è che ci sono state servite a temperatura ambiente. Se c’è il tegamino, significa che la portata deve essere bollente.

Polpette

Dopo questo piccolo antipasto, ci dedichiamo alle pizze. Noi ci siamo concentrati su quelle speciali.
L’impasto subisce un processo di 24h di lievitazione a temperatura ambiente. Lo stesso risulta “panoso” più che “brioscioso”. Il cornicione è a tratti più abbondante e a tratti meno. Non è certo uno pizza uniforme, ma il risultato è comunque buono.
Le nostre scelte sono state una Campania in Bocca (7,00€), che è una margherita con ciliegine di bufala all’uscita, ed una Tartufata (8,00€), con fior di latte, crema di tartufo nero, patate lesse, prosciutto crudo e pecorino romano. In entrambe le pizze, si è notata la presenza di prodotti di buona qualità.

Ci hanno convinto, in particolare, il pomodoro utilizzato nella Campania in Bocca e la giusta quantità di tartufo utilizzata nella Tartufata. Inoltre, non abbiamo avuto problemi di digeribilità.

Campania in Bocca

La delusione più forte arriva, tuttavia, sui dolci. Infatti, alcuni dolci elencati nel menù erano assenti quella sera. In particolare, il tiramisù classico e la ricotta e pistacchio, due dolci di cui non possiamo fare a meno. Per questo motivo, ripieghiamo su di una buona cheesecake ai frutti di bosco (4,00€), anche questa artigianale. Abbiamo accompagnato le portate con due birre alla spina bionde da 40cl (4,00€ l’una).

Cheesecake

Campania in Bocca è stata comunque una piacevole scoperta. I margini di miglioramento sono ampi e non mancherà altra occasione per ritornarci.

Questi, i nostri voti:

Location: 7 Servizio 5 Menù: 7 Conto: 7 Totale: 26

Cliccando qui, troverete la pagina Fb di Campania in Bocca.
Cliccando qui, troverete il video completo della nostra esperienza da Campania in Bocca.

Indirizzo: Via Aldo Moro, 2, 84085 Mercato San Severino SA
Telefono: 089 9710172

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *