MagnamagnaPizzeriePizza classica

L’oro di Napoli

Dopo nove giorni di astinenza da sgarri vari, finalmente, domenica scorsa, ci siamo concessi la nostra amata pizza.

Per farlo, abbiamo pensato di assaggiare, per la prima volta, una pizzeria che richiama quello che di più buono c’è nella nostra regione e che ci rende famosi in tutto il mondo, stiamo parlando de “L’oro di Napoli”, che non può che essere la pizza napoletana.

Pur rievocando questa prelibatezza della città partenopea, la pizzeria si trova a Montecorvino Rovella (SA) e da qualche anno è diventata meta di tutti gli amanti di questa pietanza.

A guidare questa nave dal 2014, c’è Pierino Cardonia, discepolo del maestro Antonino Esposito, al quale dedica anche il nome della sua pizzeria.

Per quanto riguarda il locale, dall’esterno ricorda uno di quei ristoranti di montagna, dove ripararsi dal freddo. All’interno, invece, si viene accolti dal bancone dei prodotti e dal frigo dei dolci, mentre in fondo è possibile ammirare il lavoro di Pierino vicino al suo forno a legna. Tuttavia, l’arredamento e l’illuminazione della sala non rientrano nei nostri gusti.

Passando al prodotto, premettiamo di aver assaggiato solamente la pizza, precisamente tre. A L’oro di Napoli, l’impasto è realizzato con farine di grano 100% italiano BIO, lievita naturalmente con pasta di riporto, senza aggiunta di lievito di birra, per circa 48 ore. Il risultato? Un prodotto altamente digeribile e soffice.

I prodotti utilizzati sono di primissima scelta: abbiamo così, ad esempio, Mozzarella di Bufala (di Montecorvino), olio extravergine delle nostre colline, Pomodoro San Marzano Dop dell’agro nocerino sarnese, affettati di Picerno e così via.

Tutto ciò, unito alla passione e all’impegno di Cardonia, rende questa pizza davvero speciale. Vera particolarità, inoltre, della pizzeria, è l’utilizzo delle Perline di Bufala (simil ciliegine) su tutte le pizze, cosa molto gradita.

Tuttavia, i tempi di attesa al tavolo sono stati un poco lunghi (40 minuti per aspettare le prime due pizze che avevamo ordinato, nonostante una sala mediamente piena), ma tutto ciò che vale, merita di essere atteso. Un’altra pecca la troviamo sul menù: tantissime pizze, molto simili tra di loro, tant’è vero che alla fine abbiamo optato per dei classici:– la Margherita L’Oro di Napoli, con pomodoro, basilico, 150g di bufala + perline (6,00€);

Estasi, con broccoli, salsiccia e mozzarella, alla quale abbiamo fatto aggiungere una punta di ‘nduja (7,00€);

– infine, su consiglio della signora in sala, una Miracolo, con pomodorini gialli e rossi, mozzarella + perline (7,00€).

Tutte e tre le pizze erano veramente molto buone e non abbiamo avuto né problemi di digeribilità, né di sete durante la notte.

Il dolce è stato offerto dalla casa: impasto della pizza farcito con cioccolato, crema di amarena, amaretto sbriciolato e zucchero a velo.

final(5)
Dolce

L’Oro di Napoli è stata una grande sorpresa in questo 2017. Infatti, non ci saremmo mai aspettati di trovare un prodotto simile in un questo paesino dei Picentini.

Ci auguriamo di tornare presto ad assaggiare altre bontà di Pierino Cardonia ed auguriamo a tutti voi lettori di provare presto la sua pizza.

Questi i nostri voti:

Location: 6

Servizio: 6

Menù: 8

Conto: 8

Totale: 30

 Cliccando qui, troverete la pagina Fb de L’oro di Napoli.

Indirizzo: Viale della Repubblica, 57, 84096, Montecorvino Rovella (SA) Telefono: 324 7767015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *